Affari Istituzionali - Cosenza, 22/02/2021

Attentato in Congo, profondo cordoglio per la morte dell'ambasciatore Attanasio

Ucciso anche un carabiniere e l'autista

22 febbraio 2021 - "Ci lascia attoniti la notizia dell’attentato in Congo in cui hanno perso la vita l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e l’autista del convoglio su cui stavano viaggiando. Sono stati attaccati, forse in un tentativo di sequestro, mentre viaggiavano a bordo di una autovettura in un convoglio della #MONUSCO, la missione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo. Hanno perso la vita due servitori dello Stato nell’espletamento del loro lavoro in una delle regioni più difficili nel cuore dell’Africa e ancora dilaniata dalle guerre civili: per l’Unicef, ci sono 5,2 milioni di sfollati nella Repubblica Democratica del #Congo, più sfollati che in qualunque altro Paese eccetto la Siria. Il ruolo della diplomazia e dell’ONU è ancora più prezioso in queste terre e per questo siamo grati a quanti scelgono di lavorare per la pace, come hanno fatto Luca e Vittorio, e non possiamo che esprimere profondo cordoglio e vicinanza alle famiglie, augurandoci che si faccia tutto il possibile per chiarire i fatti e punire i responsabili di questo vile attacco". Queste le parole del presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci alla notizia dell'attantato contro il convoglio della missione Onu nella provincia orientale del Nord-Kivu, in Congo.